La Sicilia è il luogo giusto anche per viaggiare nel tempo!

I siti archeologici siciliani sono molteplici e offrono emozioni rare e indimenticabili.

Se ami immergerti nella storia antica del luogo che stai visitando possiamo condurti nei più bei siti archeologici siciliani, alcuni dei quali parte dell’UNESCO.

segesta_teatro_ASAT

Segesta è una città dalle possibili origini troiane. È nota per il Parco Archeologico col suo tempio (dorico ben conservato) e con il teatro. Quest’ultimo viene utilizzato oggi per la rassegna degli eventi culturali chiamata Dionisiache.

solunto_colonna_pavimento_ASAT

Solunto ha origini ellenistico-romane che si sono sostituite alla precedente presenza fenicia. È ricordata per la monumentalità dei suoi resti e della sua urbanistica.

Monte-Jato_asat

Monte Jato è un’antica cittadella fondata dagli Elimi (antico popolo della Sicilia occidentale): bellissime le mura greco-romane e medievali da cui è circondata. In epoca romana fu uno degli insediamenti isolani più importanti dell’Impero.

Castello_di_Entella_asat

La città di Entella è stata scenario delle guerre greco-puniche. Nel Medioevo divenne un famoso centro di cultura islamica. Tra i resti visitabili il palazzo fortificato medievale, le mura e l’Agorà.

Mozia-asat

Mozia è un’antica città fenicio-punica costruita su un’isoletta dello Stagnone di Marsala. L’imprenditore inglese Joseph Whitaker la acquistò durante i primi del ‘900, affascinato dai suoi reperti archeologici. Oggi conserva i resti dell’acropoli, di strade, muri e della “Casa dei Mosaici”.

selinunte_asat

Selinunte è il parco archeologico più grande d’Europa situato a ridosso di alcuni dei litorali più belli d’Italia. Il sito comprende l’acropoli e l’area dei templi, entrambe affacciate sul mare Mediterraneo.

Eraclea-Minoa-Teatro_asat

Eraclea Minoa è situata nella Sicilia sud-occidentale. Tra i suoi reperti principali il Teatro, il quartiere delle abitazioni ellenistiche e romane, la cinta muraria e le torri.

valle-dei-templi_asat

La Valle dei Templi di Agrigento è uno dei siti della civiltà greca che meglio si è conservato nei secoli. Da non perdere i templi dedicati alle principali divinità del mondo greco e in particolare il Tempio di Zeus, considerato tra i più grandi del mondo greco.

Villa_Romana_del_Casale_ASAT

La Villa romana di Piazza Armerina, patrimonio dell’UNESCO, conserva originali mosaici risalenti probabilmente al IV sec. d.C.

morgantina_asat

Morgantina è un’antica città siculo-greca che ha restituito reperti importanti. Hai mai sentito parlare della Venere di Morgantina, per citarne uno? Tra i resti spiccano l’Agorà, circondata da edifici pubblici, il Teatro e il Macello romano, tutti decorati da mosaici.

parco-archeologico-sabucina_asat

Sabucina è un sito di origini pre-greche. Vanta la scoperta del primo villaggio capannicolo siciliano dell’epoca del Bronzo Tardo (XIII-X sec. a.C.). Ai resti delle capanne si aggiungono quelli dell’area sacra e del muro di fortificazione.

Monte-adranone_asat

Monte Androne conserva un insediamento omonimo greco-punico del V sec. a.C. L’area archeologica comprende la necropoli con la sua Tomba della Regina, il santuario e l’acropoli.

Teatro_greco_di_Siracusa_asat

Le testimonianze raccolte nell’area archeologica di Siracusa risalgono già all’epoca preistorica. Potrai osservare alcuni fra i resti più celebri dell’antichità come il Teatro, l’Anfiteatro, l’area del santuario di Apollo, la necropoli e le latomie (cave di pietra).

cava_d_ispica

La Cava di Ispica è una incantevole vallata fluviale lunga ben 13 km. Le sue grotte sono visitabili attraverso un trekking adatto a tutti, anche alle famiglie. Fra le attrazioni più quotate di questo luogo la catacomba chiamata Larderia, grande più di 500 metri quadri.

Akrai-teatro_asat

Akrai è una sub-colonia greca di origine siracusana. Dagli scavi sono emersi il Teatro, le latomie (cave di pietra), il tempio di Afrodite e i Boloeuterion (che era la sede delle riunioni del consiglio cittadino).

pantalica_necropoli

La Necropoli di Pantalica è uno degli esempi maggiori di architettura funeraria rupestre, nonché uno dei principali siti protostorici di Sicilia. Composta da una serie di grotte sotterranee che emergono dalla vegetazione, è un luogo davvero unico nel suo genere. Dal 2005, non a caso, è tra i patrimoni dell’UNESCO.

villa-patti_asat

La Villa di Patti è una residenza extraurbana del periodo romano decorata con mosaici (andati distrutti soltanto in parte). È stata scoperta nel ’73 durante i lavori di costruzione dell’autostrada Palermo-Messina. Le operazioni di scavo sono tuttora in corso e molte delle stanze devono ancora essere scavate fino al pavimento, ma alcune delle sue bellezze sono già emerse. Fra queste il mosaico dell’aula absidata.

villa_romana_terme_vigliatore

La Villa romana di Terme Vigliatore risale al I secolo d.C. È composta da una zona residenziale e da una zona termale con vasca semicircolare e un frigidario decorato a mosaico bianco e nero. Anche altri ambienti della casa sono decorati con mosaici degli stessi colori.

Siamo certi che ti è già venuta voglia di fare la valigia. È così?

Raccontaci che tipo di viaggio vorresti fare in Sicilia, lo renderemo reale.